domenica 6 aprile 2014

Soli all’alba

Io che mi alzo presto
E tu che, sveglia, non mi cerchi
Soli all’alba
Prima insieme
Ori soli e basta
Soli non illuminan sistemi
E questi restan bui
Spero che dall’altra parte dello schermo ci sia lui

A farti compagnia
Con le sue lettere
La costruzione delle frasi
Svela stati d’animo
E la fotografia
Fatta per qualcun altro
Non rivela niente: è propaganda
Siamo in vendita

Tutti. Ci stiamo comprando
Con la sintassi tipica
L’immagine di un altro quando

Tutti. Ci stiamo svendendo
Inconsapevoli del nostro valore
E di quel che stiamo facendo

Quant’era bello essere irresponsabili
Quand’era bello, dopo è diventato tragico
Ogni parola aveva un che di magico
E si intrecciava ai sogni della notte scorsa

Ogni persona aveva la sua maschera
E noi senza costume
Nella stessa direzione

Dormo con te e ti sogno
Poi ti racconto tutto
Tu sorridi e dici che l’hai già vissuto
Nel tuo sogno

Faremo sì che ogni occasione
Trasporti con sé
Una rivelazione

Faremo sì che ogni rivelazione
Trascini con sé
L’amore per il nome*

Trattenga con sé
L’amore per il nome

Traduci con me
L’amore per il nostro nome

(Continua…)

[Stefano Decandia]

* Jacques Lacan in Massimo Recalcati

Nessun commento:

Posta un commento